Bolle rosa, Degustazioni, Oltrepò Pavese

Oltrepò Pavese Pinot nero Brut Cruasé Julillae La Travaglina

TomStevensonOltrepò16-02-2015 043Qual’è oggi, inizio 2016, la situazione produttiva e qualitativa del Cruasé, il singolare nome con il quale si designa in Oltrepò Pavese una porzione dei metodo classico Rosé prodotti con l’utilizzo di una percentuale di almeno dell’85% di uva Pinot nero?

Poiché il sito Internet che fu dedicato al Cruasé all’epoca della sua invenzione cinque anni orsono spiega in maniera esaustiva di cosa si tratti, ma ha tutta l’aria di non essere aggiornato e di non riportare l’elenco esatto delle aziende che lo producono, e non ci dice quante bottiglie vengano prodotte, non consentendo di avere le reali e aggiornate dimensioni del fenomeno, voglio tentare di riuscire ad avere i numeri dal Consorzio tutela vini Oltrepò.

Pur tenendo conto di ulteriori difficoltà: in primis il fatto che non tutti i produttori di metodo classico Rosé base Pinot nero hanno deciso di presentare come Cruasé i loro vini – alcuni li presentano come semplici VSQ e altri come O.P. Pinot nero Docg – in secondo luogo la divisione in atto nel mondo produttivo oltrepadano, per cui la maggioranza delle aziende aderiscono al Consorzio, mentre altre ne sono fuoriuscite e aderiscono al Distretto del vino di qualità dell’Oltrepò Pavese, che spero sia disponibile a comunicare quanti aderenti producano Cruasé e quante bottiglie complessivamente.

Elementi statistici e numerici a parte, l’impressione è che l’universo Cruasé sia stilisticamente e soprattutto cromaticamente variegato e che ognuno, come del resto accade nelle altre zone spumantistiche metodo classico dove si producono Rosé da Pinot nero, basta mettere 10 bicchieri di ognuna delle zone in fila per notare immediatamente le differenze, concepisce il Cruasé a modo proprio. Chi rosa pallido, chi colore cerasuolo acceso, con tutte le sfumature di colore possibili intermedie. Chi delicato, sapido, con acidità importante chi più strutturato e rotondo, quando non privo di un leggero residuo zuccherino.

Un’azienda che dimostra di avere le idee chiare sul Cruasé, o quantomeno produce un Rosé metodo classico, pardon, un Cruasé, a mio avviso più che convincente, è la Cascina La Travaglina creata negli anni Sessanta dalla famiglia Dacarro sulle colline sopra Santa Giulietta, inizialmente un cascinale isolato di fine 1600 con sette ettari di vigneto e oggi un’azienda che consta di 30 ettari posti di vigna, con una parte significativa di vecchie vigne dalla produzione naturalmente contenuta, tutti posti intorno alla struttura originale.

Alla Travaglina, azienda che aderisce al Distretto, ha un peso importante la produzione di Bonarda, proposta in tre versioni e di Barbera, ma anche il Pinot nero vinificato in rosso e in bianco frizzante, il Riesling ed il Pinot grigio hanno il loro spazio.

Quanto alle “bollicine”, oltre ad un Pinot nero vinificato in bianco con metodo Martinotti, vengono prodotti, entrambi da uve Pinot nero in purezza, due Rosé. Uno presentato come Oltrepò Pavese metodo classico Docg Rosé millesimato e uno, denominato Julillae, proposto come Cruasé. Non so come leggere la scelta di produrre due Rosé da Pinot nero, magari come un segno della decisione di aderire al Cruasé progressivamente e di vedere intanto se il nome riscuota consenso tra i consumatori. Entrambi i Rosé non compiono la fermentazione malolattica, riposano almeno trenta mesi sui lieviti e nascono da uve che provengono da vigneti collinari esposti a nord-ovest con pendenze tra il 10% ed il 25% e da terreni dalla composizione calcareo-argillosa.

A me il Cruasé de La Travaglina è piaciuto per il disegno d’assieme, per un’idea che mi sembra chiara e coerente di come debba essere un Rosé metodo classico da Pinot nero. Bello e perfettamente centrato il colore, un melograno rosa pallido ben luminoso, fine il perlage, intrigante il naso, fresco e fragrante, con note di erbe aromatiche, di sottobosco, spezie, piccoli frutti rossi, succosa la bocca, di temperata rotondità, con una bella vena salata e un’acidità fresca che spinge, un gusto complessivo molto equilibrato e piacevole, per un Cruasé che ha carne e sale e freschezza ed una certa eleganza.

La Travaglina
Via Cascina Travaglina, 1
27046, Santa Giuletta (PV)
tel. 0383899195
cell. 3666275716
info@latravaglina.it
www.latravaglina.it


Attenzione! Non dimenticate di leggere anche:

• Vino al Vino
• Le Mille Bolle Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *