Rosé News

A Italia in Rosa 2016 protagonisti Chiaretti, Rosati e Rosé di 14 regioni e della Provenza

Inaugura oggi Italia in Rosa, per un fine settimana all’insegna di Chiaretti, Rosati e Rosé. Ai banchi d’assaggio 170 etichette di 130 cantine provenienti dalle 14 principali Foto sacchettoregioni produttive italiane oltre che dalla Provenza, conosciuto per essere il terroir più importante al mondo per i rosé.

Insomma, l’evento, il principale dedicato ai vini rosati e il primo ad essere nato in Italia, in programma dal 10 al 12 giugno 2016 a Moniga del Garda, dalle 17 alle 23, è un’occasione da non perdere per chi ama questa tipologia di vini e anche per chi ancora non li conosce. Impossibile trovare altrove tanti produttori di diverse zone concentrati in un solo posto, e che produttori! Basta scorrere l’elenco delle aziende partecipanti per trovare cantine storiche, quelle che hanno fatto la storia dei vini rosati, e giovani emergenti, che hanno nella qualità il faro del loro lavoro. Continua a leggere

Italia in rosa: nona edizione con cambiamento di data

Italiainrosa2016-logo
In programma a Moniga del Garda da venerdì 10 a domenica 12 giugno

Un’importante novità segna la nona edizione della manifestazione, la prima che sia stata dedicata in Italia a questa particolare tipologia di vini, Italia in rosa, vetrina dei vini Chiaretto e rosati, in programma a giugno. Lo scenario sarà ancora il Lago di Garda, sponda bresciana, o meglio la Valtènesi con una delle sue località più celebri, Moniga del Garda (il borgo dove Pompeo Molmenti, scrittore, storico e politico, senatore del Regno d’Italia e cultore di cose vinicole nel lontano 1896 in qualche modo “codificava” le caratteristiche del rosato gardesano), ma cambierà la data di svolgimento, che sarà quella del secondo e non del primo fine settimana, ed esattamente venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 giugno. Continua a leggere

Quattro rosé nella classifica dei 50 migliori vini al mondo di Luca Gardini

LucaGardiniDue italiani e due francesi, due fermi, uno Champagne e un Trento Doc

Non sono assolutamente un sostenitore, anzi, delle improbabili classifiche che pretenderebbero di stabilire quali siano i migliori vini del mondo, classifiche realizzate mettendo insieme vini delle più disparate tipologie, provenienze, identità, storie e caratteristiche. Continua a leggere

Grande successo per il Valtènesi Chiaretto 2015 nelle anteprime a Milano e Brescia

MagnumChiaretto2015Se il buongiorno si vede dal mattino viene da pensare che per il Valtènesi Chiaretto questo in corso sarà un ottimo anno. La sensazione, netta, si è avuta partecipando alle presentazioni in anteprima della nuova annata, la 2015, che si sono svolte venerdì scorso a Milano e a Brescia, e soprattutto assaggiando un campione dimostrativo del vino, fresco di imbottigliamento e quindi non certo nelle condizioni ottimali, significativamente e spettacolarmente presentato non in bottiglia da sette decimi, ma in grande formato. Continua a leggere

Valtènesi Chiaretto 2015: anteprime a Milano e Brescia venerdì 12 febbraio

RoséSanValentinoA prendere sul serio i comunicati stampa che arrivano con seriale ripetitività nelle caselle di posta elettronica dei giornalisti quella di domenica, 14 febbraio, potrebbe essere non San Valentino, la festa degli innamorati, ma una giornata ad alto tasso alcolico.

Solerti addette alle pubbliche relazioni tentano difatti di convincerci che questo o quel vino, fermo, o con le bollicine, noto o meno noto, sia il vino adatto, il vino perfetto, per celebrare come si deve la giornata dedicata a quelli che si amano. Continua a leggere

Bardolino Chiaretto, Bardolino e Lugana tutti insieme appassionatamente a Lazise

biancorossochiaretto
A San Valentino scocca il momento del Valtènesi Chiaretto 2015

Con il clima di questo fine gennaio dovuto all’anticiclone, clima più da annuncio di primavera che da finale di inverno, anche se come già più volte spiegato l’obiettivo di questo blog è dimostrare che rosati e chiaretti sono vini che si possono bere con soddisfazione tutto l’anno, viene ancora più facile pensare che si avvicina il momento dell’uscita della nuova annata.

Così, mentre per i rosati del centro e del Sud, mi riferisco ad Abruzzo e Puglia in particolare, ma anche per i vini base Sangiovese prodotti in Toscana, sarà opportuno rimandare l’assaggio, anche se qualche vino comincerà a febbraio ad entrare in commercio, almeno fino a marzo inoltrato, per poter avere una valutazione con un minimo di senso compiuto e con un senso prospettico, per i Chiaretto dell’area gardesana, sponda bresciana e sponda veronese, il momento della presentazione è decisamente più vicino. Continua a leggere

Vino al vino è nuovamente on line

logo
Completati alcuni aggiornamenti tecnici e operato un leggerissimo restyling, il blog Vino al vino è tornato regolarmente on line. Una piccola novità, la possibilità di iscriversi ad una news letter periodica che richiamerà articoli sia di Vino al vino che di Lemillebolleblog e Rosé Wine Blog.

Buona lettura!

Rosati e Chiaretti: perché tanta chiusura verso il tappo a vite?

whynotIl mondo del vino italiano è da un lato fortemente conservatore e restio al cambiamento quando magari sarebbe giustificato e utile e dall’altro non si fa problemi nell’adottare la strada del rinnovamento quando forse un pizzico di attaccamento alla tradizione sarebbe opportuno.

Pensiamo alla questione dei tappi alternativi al tradizionale tappo di sughero. E’ scientificamente e matematicamente accertato che più alto sarà il numero di produttori che decideranno, per qualsiasi vino, non solo per i vini da invecchiamento, di ricorrere al tappo di sughero, minore sarà la qualità dei tappi di sughero forniti e maggiore la probabilità che i vini presentino lo sgradevolissimo problema di tappo. Continua a leggere

Nasce il Trento Doc rosato riserva

TrentoDoc2015 020
Ma quanto Pinot nero serve per produrlo?

In occasione di Trentodoc Bollicine sulla Città, la manifestazione che si svolge a Trento dal 26 novembre al 13 dicembre, l’Istituto Trento Doc che sovraintende alla produzione e alla promozione/comunicazione del metodo classico trentino, ha reso noto una serie di dati statistici interessanti.

Ha comunicato che nel triennio 2012-2014 il Trento Doc ha avuto una crescita media del 6%, le Riserve e i Millesimati del 13%) con 7 milioni di bottiglie vendute, che le esportazioni corrispondono a circa il 20% del venduto, con l’Europa che rappresenta circa il 10% e America del Nord, Canada, Asia e Oceania con il restante 10% e che nel 2014 le varie case spumantistiche trentine hanno tirato 8,5 milioni di bottiglie. Continua a leggere

Franciacorta Brut Rosé Castello Bonomi

CastelloBonomi 006Vecchio, ma sempre attuale, discorso, ma di che colore dev’essere un metodo classico rosé? Quale dev’essere la tonalità, la sfumatura, l’intensità del colore che ammiriamo nel bicchiere e che costituisce il primo elemento di attrazione che il vino, in questo caso con le bollicine, esercita sul nostro sguardo?

La risposta, elementare, è che tutto dipende dalla quantità di Pinot nero utilizzato nella cuvée, se si tratta di un Pinot nero in purezza oppure di una cuvée dove il Pinot nero è presente in percentuali non troppo significative oppure minoritarie rispetto allo Chardonnay.

E poi dipende dalla sensibilità, dal modo di lavorare, dello chef de cave e, cosa non di secondaria importanza, anzi, dal terroir dove si opera e da dove provengono le uve utilizzate. Continua a leggere

Vinarius: come vanno in enoteca rosati e chiaretti?

Terraneojpeg
Il punto di vista di Andrea Terraneo presidente dell’Associazione

Come vanno rosati e chiaretti in quel canale importante e privilegiato di vendita che sono le enoteche, di fondamentale importanza perché a differenza della grande distribuzione, dove sono solo lo scaffale ed il cartellino del prezzo a “parlare”, in enoteca si può sempre contare sul consiglio dell’enotecario, su un suggerimento frutto di esperienza e conoscenza?

Ho pensato di chiederlo ad Andrea Terraneo, presidente di Vinarius, la più importante associazione delle enoteche italiane, che comprende oltre 100 enoteche in Italia e all’estero e ha un quadro abbastanza chiaro della situazione dal punto di vista delle richiesta dei clienti. Continua a leggere

Benvenuti su Rosé Wine Blog

OLYMPUS DIGITAL CAMERABenvenuti su Rosé Wine Blog, un nuovo wine blog (il mio terzo, dopo Vino al vino, creato nel 2006 e Lemillebolleblog lanciato nel novembre 2010) che si pone l’obiettivo di colmare una lacuna nel panorama dei blog italiani di argomento vinicolo.

Chiamateli come volete, rosati, rosé, Chiaretto, Cerasuolo (fermi e con le bollicine), ma questi particolari “vini in rosa”, diversi l’uno dall’altro e dotati di innumerevoli sfumature di colore, mentre stanno riscontrando un crescente consenso da parte del pubblico degli appassionati, che li scelgono per la loro piacevolezza, per la loro facilità di abbinamento a tavola, perché si fanno bere bene e non impegnano, perché non sono eccessivamente costosi, paradossalmente non possono ancora contare su una vetrina Web specializzata che, giorno dopo giorno, ne racconti la particolarità. Continua a leggere