Archivio tag: Valtènesi Chiaretto

Bardolino Chiaretto, Bardolino e Lugana tutti insieme appassionatamente a Lazise

biancorossochiaretto
A San Valentino scocca il momento del Valtènesi Chiaretto 2015

Con il clima di questo fine gennaio dovuto all’anticiclone, clima più da annuncio di primavera che da finale di inverno, anche se come già più volte spiegato l’obiettivo di questo blog è dimostrare che rosati e chiaretti sono vini che si possono bere con soddisfazione tutto l’anno, viene ancora più facile pensare che si avvicina il momento dell’uscita della nuova annata.

Così, mentre per i rosati del centro e del Sud, mi riferisco ad Abruzzo e Puglia in particolare, ma anche per i vini base Sangiovese prodotti in Toscana, sarà opportuno rimandare l’assaggio, anche se qualche vino comincerà a febbraio ad entrare in commercio, almeno fino a marzo inoltrato, per poter avere una valutazione con un minimo di senso compiuto e con un senso prospettico, per i Chiaretto dell’area gardesana, sponda bresciana e sponda veronese, il momento della presentazione è decisamente più vicino. Continua a leggere

Valtènesi Chiaretto 2014 Francesco Averoldi

Valtenesi-Chiaretto 003Qual’era, sino a qualche anno fa, il grande limite riconosciuto di molti Chiaretti del Garda, sponda bresciana o sponda veronese non fa molta differenza? Venivano riconosciuti come vini piacevoli, perfetti per la cucina estiva e per quella di lago in particolare, ma parafrasando quel motto che li vuole, per loro modalità di produzione, per la breve durata della macerazione, “vini di una notte”, spesso diventavano vini da una sola stagione.

Ad autunno inoltrato i loro colori si spegnevano, i profumi si perdevano o si degradavano, la loro freschezza e fragranza diventava un ricordo e pensare di berli negli ultimi mesi dell’anno, in attesa che nei primi mesi di quello successivo venisse pronta la nuova annata, era abbastanza difficile. I vini era praticamente esauriti e quando li si trovava non facevano fare i salti dall’entusiasmo. Continua a leggere

Valtenèsi Chiaretto La Moglie Ubriaca 2014 La Basia

2015-06-10 19.31.10Un bel vino, per ricordare una donna solare che è volata in cielo…

Mi sono inventato questo nuovo blog, un Rose wine blog, per parlarvi di classici del panorama rosatista come questo, o presentarvi sorprendenti novità, come questa o questa ancora, e non potendo utilizzare più, come ho fatto per quasi tre anni, con un grande seguito da parte vostra, un bellissimo portale, dove i piatti, le ricette, la cucina, hanno deciso di fare a meno, dei vini dei rosati che scopro, che amo, che bevo, continuerò a scrivere qui.

Eccomi pertanto a parlarvi di rosati, anzi di un Chiaretto che conosco da tempo e che ho sempre apprezzato e che ho trovato decisamente buono, a giugno, quando l’ho riassaggiato, parlo dell’annata 2014 (attendo con curiosità di degustare il frutto della calda annata 2015), in occasione di quella bellissima manifestazione, di grande e sorprendente successo, che è stata Italia in rosa, dove ho condotto una serie di divertenti degustazioni, e ho avuto la conferma che i rosati non sono una moda, ma una tendenza di consumo consolidata. Continua a leggere